La US Air Force si sta occupando di una nuova tecnologia che dovrebbe utilizzare magneti per accelerare satelliti e altri proiettili nello spazio tramite una gigantesca pista circolare.
I fautori di questa idea dicono che sarebbe molto più economico di lanci di razzi tradizionali. Ma i critici avvertono che la tecnologia sarebbe difficile da sviluppare e che le intense forze G sperimentate durante il lancio potrebbero danneggiare seriamente le componenti dei satelliti lanciati nello spazio.
Ricerche precedenti hanno studiato l’uso dei magneti per accelerare satelliti per le alte velocità richieste per il lancio. Ma la maggior parte sono state concentrate sull’utilizzo di piste di lancio rettilineo per guadagnare velocità in una raffica veloce. Fornire l’ enorme picco di energia necessaria per questo metodo si è dimostrato difficile.
Il vantaggio di una pista circolare è che il satellite può gradualmente accelerare nell’arco di diverse ore. L’ installazione è tecnologicamente fattibile e conveniente, come suggerito da un recente studio preliminare finanziato dall’Ufficio dell’aviazione della Ricerca Scientifica.
L’aviazione ha ora dato il via libera per una ricerca più approfondita Lo studio che durerà due anni avrà inizio entro poche settimane e sarà guidata da James Fiske di LaunchPoint Technologies a Goleta , California , Stati Uniti.

[text-blocks id=”14550″ slug=”banner-adsense”]

Avatar photo

Di Admin