La nutrizione, per gli esseri viventi, sono tutti quei processi di ottenimento di energia e materia necessari per sopravvivere. L’energia e la materia si trovano insieme in sostanze chimiche chiamate nutrienti e questi nutrienti si possono trovare negli alimenti.
Gli organismi non sarebbero in grado di crescere, muoversi, riprodursi o fare altro senza cibo. L’energia e i materiali contenuti all’interno di un alimento sono necessari per il metabolismo e la continuità dell’organismo stesso.

Principalmente ci sono due metodi di nutrizione:

  • Nutrizione autotrofica, in cui il cibo è fatto da nutrienti inorganici e di solito da energia solare. La formazione di nutrimenti organici richiede un energia iniziale. Generalmente le piante utilizzano la luce per prepararsi il cibo da sé grazie alla fotosintesi.
  • Nutrizione eterotrofica, in cui gli alimenti esistenti vengono demoliti per fornire nutrienti già pronti. Gli animali ottengono il loro cibo dal consumo di alimenti esistenti presenti nell’habitat in cui vivono.

[text-blocks id=”14553″ slug=”banner-amazon”]

I nutrienti sono raggruppati in base alla presenza o assenza dell’elemento carbonio (simbolo chimico C) al loro interno. Distinguiamo:

  • Nutrienti organici, che contengono il carbonio e vengono prodotti da altri organismi viventi. Ad esempio: proteine, grassi e oli (lipidi), carboidrati e vitamine.
  • Nutrienti inorganici, che non contengono carbonio (eccetto il diossido di carbonio). Ad esempio: sali disciolti (cloruro di sodio, fosfato di calcio), oligoelementi (ferro, rame, zinco), diossido di carbonio (CO2) e acqua (H2O).

plantsIl cibo contiene molti elementi chimici chiamati bioelementi, essi possono essere presenti in grandi quantità o in piccole tracce.
I sei più comuni bioelementi sono: carbonio, idrogeno, azoto, ossigeno, fosforo e zolfo, ma tracce di sodio, magnesio, cloro, potassio e calcio possono essere trovati come anche il ferro, rame, zinco e altri elementi.
Tutti questi bioelementi sono assorbiti dalle piante dall’aria, dall’acqua e dal suolo e in seguito vengono trasmessi agli altri organismi della catena alimentare.
Le piante ottengono idrogeno e ossigeno dall’acqua presente nel terreno, il carbonio dall’anidride carbonica presente nell’atmosfera, ma gli altri elementi vengono assorbiti in forma di sali disciolti nell’acqua del suolo.
Quindi possiamo apprezzare il fatto che il ruolo delle piante è cruciale per la nostra sopravvivenza.

[text-blocks id=”14550″ slug=”banner-adsense”]

Di Raffo

Ciao a tutti, mi chiamo Raffaele Cocomazzi e sono il cofondatore di BMScience. Sono appassionato di Scienza, Medicina, Chimica e Tecnologia. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli studi di Foggia e attualmente specializzando in Medicina Nucleare presso l'Alma Mater Studiorum (Università di Bologna). Per contattarmi o maggiori informazioni seguimi sui vari social.