La Lavanda o Lavandula Officinalis è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Lamiaceaea. Si presenta come un arbusto e può crescere spontaneamente, oppure può essere coltivata. È diffusa in molte zone della Terra in quanto si presta  bene a diversi climi. Inoltre è famosissima per il suo profumo intenso e inconfondibile.

Le proprietà e i benefici sono sostanzialmente racchiusi nell’olio essenziale di Olio essenziale di lavandalavanda estratto dai fiori, il quale è composto da: linalolo (favorisce l’azione fungicida), tannini, flavonoidi, borneolo, canfora, limonene e altri.
L’olio essenziale viene utilizzato per chi soffre di insonnia, stress e ansia agendo da leggero sedativo rilassante, per esempio aggiungendone qualche goccia ad un bagno caldo o sul cuscino prima di coricarsi.
Grazie al suo potere decongestionate, a coloro che soffrono di problemi respiratori, può essere utile fare dei semplici suffumigi con acqua bollente e poche gocce di olio essenziale per liberare le vie respiratorie.

Molto utile è nel campo della cosmesi sia per la cura della pelle che dei capelli, grazie alle sue proprietà antibatteriche, cicatrizzanti e antinfiammatorie. Nel primo caso è utilizzato per combattere la proliferazione dei batteri sulla pelle di coloro che soffrono di acne, ma è anche un ottimo antisettico in caso di punture da insetti, irritazioni cutanee o eritemi solari. Nel secondo caso, l’olio essenziale, può essere massaggiato sul cuoio capelluto per prevenire forfora, rinforzare la zona soprattutto per coloro che perdono molti capelli ed evitare o combattere i pidocchi.

La lavanda è un ottimo repellente per gli insetti da applicare sia sul corpo tramite idrolati oppure da disperdere nelle abitazioni. Sotto forma di tisana è un’ottima bevanda per combattere coliche e disturbi digestivi.

N.B
Tutte le informazioni riportate in questo articolo hanno scopi informativi e non sostituiscono in alcun modo il parere medico.

[text-blocks id=”14550″ slug=”banner-adsense”]

Di Cecilia