Gli Spinaci sono una pianta erbacea appartenente alla famiglia della Chenopodiaceae. Essa si caratterizza per le sue grandi foglie verdi e carnose ma anche per le sue proprietà ottime per la salute.

Composizione chimica

Lo spinacio è prevalentemente composto da acqua, seguita da proteine, fibre, carboidrati e zuccheri. Tra i sali minerali presenti troviamo in maggior quantità magnesio, potassio, calcio  e fosforo. Invece, le vitamine di cui si compone sono la vitamina A, le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, Vitamina E, K1 e J. Importante la presenza di luteina e alcuni amminoacidi importanti come la leucina.

Proprietà e benefici

Gli Spinaci, grazie alla presenza di fibre e sali minerali proteggono dalle infiammazioni tutto l’apparato digerente, proteggendo lo stomaco dall’insorgere di ulcera e liberando l’intestino dalle tossine.
Essi apportano benefici anche al sistema cardiocircolatorio prevenendo l’insorgere di problemi cardiovascolari e di pressione alta.
Grazie alla presenza della leuteina, gli spinaci diventano alleati contro la prevenzioni di danni agli occhi. Un beneficio importante degli spinaci è quello di rafforzare il sistema immunitario e di ridurre lo stress ossidativo causa di diabete. Gli spinaci inoltre donano benefici a chi soffre di pelle sensibile e secca grazie alla grande gamma di vitamine, come la vitamina A, che li rendono ottimi alleati contro l’invecchiamento delle cellule del corpo. Alcuni studi hanno dimostrato che gli spinaci è una delle verdure che meglio riesce a prevenire il cancro alla prostata. Gli spinaci contengono acido folico e dunque sono consigliati alle persone affette da anemia e alle donne in gravidanza.

Gli spinaci contengono dell’ acido ossalico, che insieme al calcio, può causare calcoli renali: è sconsigliato dunque abusarne per tutti coloro che soffrono di problemi renali.
La presenza di Vitamina K è molto importante per rafforzare le ossa ma al tempo stesso entra in contrasto in tutti coloro che assimilano anticoagulanti.

[text-blocks id=”14553″ slug=”banner-amazon”]

Un mito da sfatare

Garlic_spinach

Molti sanno che gli spinaci sono la maggior fonte di ferro tra i vari alimenti, più della stessa carne. In realtà non è così! Gli spinaci infatti, contengono un particolare ferro che è presente in diverse verdure, ovvero il ferro non emico il quale è molto difficile da assimilare dal nostro organismo e inoltre la quantità è molto minore rispetto ai legumi, al pesce e alla carne. Per poter comunque assimilare il ferro è consigliato mangiarli bolliti ed accompagnati con alimenti fonte primaria di Vitamina C come limone, peperoni e pomodori, la quale aumenta l’acidità dello stomaco e favorisce l’assimilazione del ferro non emico.

Si consiglia di acquistare spinaci freschi con delle foglie completamente verdi ed integre.

[text-blocks id=”14550″ slug=”banner-adsense”]

Di Cecilia